DIRITTI SOCIALI E NUOVE ISTANZE DI TUTELA PER IL CITTADINO CONSUMATORE

L'attuale crisi economica e le contestuali misure economiche adottate a livello europeo (come, ad esempio, il cosiddetto Fiscal compact) hanno portato ad un decremento dell’autonomia finanziaria degli Stati membri e ad una conseguente riduzione del livello dei servizi forniti a livello sociale nell’euro-zona. In questo contesto, è necessariamente in atto una trasformazione del tradizionale modello di welfare state, in quanto la riduzione delle risorse pubbliche si riflette inevitabilmente sul sistema di garanzia dei diritti sociali. Il rischio di esclusione sociale e una maggiore difficoltà di approvvigionamento di beni e servizi determinano nuovi obblighi per gli Stati membri a tutela della sicurezza dei cittadini, anche in veste di consumatori. L'adozione di nuove politiche di welfare deve essere, pertanto, uno degli obiettivi a lungo termine dell'Unione, per rafforzare la posizione dei cittadini (resa molto vulnerabile dall’attuale contingenza economica) all’interno di un generale contesto di crescita sostenibile, basata su un uso efficiente delle (sempre più scarse) risorse a disposizione.

Durante il seminario, introdotto dalla Coordinatrice del progetto, prof.ssa Adriana Ciancio, questi temi saranno discussi da un relatore esterno, il prof. Gianmario Demuro (Ordinario di Diritto Costituzionale, Università di Cagliari) con il prof. Maurizio Caserta (Ordinario di Economia, Università di Catania), la prof.ssa Anna Alaimo (Associato di Diritto del lavoro, Università di Catania), il prof. Emilio Castorina (Ordinario di Diritto Costituzionale nell’Università di Catania) e la dott.ssa Francesca Leotta (Ricercatore di Diritto Costituzionale, Università di Catania).

Il prof. Demuro si concentrerà sul nuovo "volto" dei diritti sociali in Europa al tempo della crisi economica, sottolineando la loro dimensione multilivello. Il prof. Caserta affronterà il tema della difficile conciliazione tra la flessibilità della domanda di protezione sociale e la persistente rigidità del mercato del lavoro. La prof.ssa Alajmo si occuperà di diritto sociale al lavoro e occupazione nella Carta di Nizza/Strasburgo: libertà di lavoro e diritto di accesso ai servizi di collocamento. Il prof. Castorina presenterà una panoramica sulla sostenibilità dei servizi pubblici nell’ambito delle politiche di welfare europee e la dott.ssa Leotta analizzerà le politiche europee in materia di protezione dei consumatori e di “consumer welfare”.

Il dibattito sarà l'occasione per riflettere sulle nuove forme di welfare nell'area europea, che è senza dubbio uno degli ambiti più sensibili di discussione per gli studiosi e la più grande sfida che le istituzioni dell'Unione europea sono chiamate ad affrontare.

Per approfondimenti sui temi trattati nel seminario si vedano:

Anna Alaimo, "Presente e futuro del modello sociale europeo. Lavoro, investimenti sociali e politiche di coesione", Rivista Giuridica del lavoro 2/2013

Anna Alaimo, Bruno Caruso, "Dopo la politica i diritti: l'Europa 'sociale' dopo il Tratto di Lisbona", in "L'Unione Europea dopo il Trattato di Lisbona", Atti del convegno 2010

 

MATERIALE AUDIOVISIVO SUL SEMINARIO 4

Video Introduzione + Intervento Prof.Castorina

Video Intervento Prof.Caserta

Video Intervento Prof.ssa Alajmo

Video Intervento Dott.ssa Lanza 

Video Intervento Dott.Ferro

Video Domande Finali Seminario 4

 

SCARICA LA LOCANDINA DEL SEMINARIO 4

Locandina-seminario4.pdf

 

Joomla templates by a4joomla